Forze Occulte

Un amico mi ha consigliato la visione del film Forces Occultes, pellicola francese del 1943. Come si intuisce facilmente dal titolo, il film si occupa dei c.d. “poteri forti” o “poteri occulti”, definizione con cui qui si intende la Massoneria, ovvero un’organizzazione secolare poco conosciuta ma altamente pervasiva nella politica e in molti altri gangli della società. Protagonista di Forces Occultes è il deputato francese Avenel, il cui discorso vibrante e accusatorio nei confronti di capitalisti e comunisti che siedono in parlamento introduce il film. Avenel, per coraggio e intelligenza, ma anche per la necessità di “educare” una scheggia impazzita, viene sedotto e cooptato nella Massoneria. Continue reading

Geometria del Male

geometria_del_male

Navigando in Rete si scoprono storie incredibili. Siamo abituati a pensare che siano vere solo le storie che ci raccontano Gianni Minoli o Maurizio Costanzo in tv. Eppure esistono vite che paiono romanzi di avventura, che spezzano i consolidati dogmi del pensiero comune, che giacciono in silenzio al chiuso di un cassetto della scrivania di qualche giornalista o nei ripiani polverosi di una ricercata libreria. E’ il caso di Sigismondo Panvini, nato a Palermo nel 1950, dottore commercialista ed ex consulente della commissione regionale antimafia, nonchè amministratore giudiziario di beni sequestrati di provenienza mafiosa. Panvini ha svolto con impegno il suo delicato lavoro fino al 1995, anno in cui fu rapito da una travolgente passione per gli studi esoterici, che lo ha indotto ad abbandonare il suo ufficio per rifugiarsi in campagna e concentrarsi sui libri di storia antica e filosofia delle religioni. Continue reading

Il Ritorno del Principe

Da alcuni anni ormai ho imparato a non fidarmi più di ciò che viene diffuso a mezzo stampa o televisione, a non credere alla verità presunta e imposta che i politici e i giornalisti tentano, per incompetenza o deliberata distrazione, di spacciare quale unica possibile e accettata. Credevo non esistesse possiblità di discesa da questo finto palcoscenico di ipocrisia e menzogna. Ma poi ho scoperto che l’unica via d’uscita è rappresentata dalla conoscenza, dalla giusta informazione fatta da quei pochi uomini ancora dotati di senso della verità, della giustizia e dello Stato. Roberto Scarpinato, procuratore aggiunto alla procura Antimafia di Palermo, è uno di questi. E il suo libro, Il Ritorno del Principe, è uno dei veicoli di questa presa di coscienza. Continue reading