Pillole per dormire per l’insonnia

I farmaci chirurgici o ipnotici, più comunemente chiamati sonniferi, sono una classe di psico-stimolanti il cui unico scopo è quello di provocare il sonno e, a questo scopo, nella maggior parte dei casi, per il trattamento temporaneo dell’insonne, una persona che spesso si stanca o si affatica facilmente. Tuttavia, ci sono stati casi in cui l’ipnoterapia e i sonniferi sono stati utilizzati insieme, soprattutto quando si tratta di coloro che soffrono di attacchi di panico, disturbi del sonno o ansia. Questa pratica non è scientificamente provata ma è ancora utilizzata da alcuni. D’altra parte, la maggior parte dei medici disapprova questa pratica perché il sonno indotto dai farmaci può avere effetti collaterali negativi, soprattutto durante il periodo di sospensione.

Qui tutte le informazioni per approfondire l’argomento testè trattato.

Per evitare questo, è meglio che tu chieda consiglio al tuo fornitore di assistenza sanitaria o a un esperto prima di prendere i sonniferi. Chiedere al tuo fornitore di assistenza sanitaria su come procedere potrebbe aiutarti a sbarazzarti di questo problema, soprattutto se soffri di ansia o di altri disturbi del sonno. Inoltre, se hai recentemente avuto un lavoro al naso o un intervento chirurgico, non devi prendere sonniferi fino a quando non ti sei ripreso completamente. Questo perché una volta che smetti di prenderli, il tuo corpo potrebbe essere ancora sensibile al farmaco e avrà bisogno di tempo per adattarsi alla sua assenza. Potrebbero essere necessarie diverse settimane prima di sentirti completamente in forma per prendere questo tipo di farmaco.

Quando consideri questo farmaco, ricordati di chiedere al tuo fornitore di assistenza sanitaria prima di prendere questo tipo di farmaco per determinare i suoi effetti collaterali. Ricorda che può causare stanchezza, nausea, mal di testa, vertigini, tremori e allerta se preso in dosi più elevate. Se hai la pelle sensibile, allora questo farmaco potrebbe anche causare eruzioni cutanee, orticaria, prurito e altri problemi di pelle sul viso, gola e/o lingua. Chiedi al tuo fornitore di assistenza sanitaria circa i possibili effetti collaterali in modo da essere in grado di scegliere il farmaco che non ti darà alcun effetto collaterale. Ricorda che il farmaco è destinato ad aiutarti a dormire meglio la notte, quindi, si dovrebbe usare in modo responsabile.